baglio e dintorni

  Scopri il baglio aversa e

    i luoghi da visitare della Sicilia

  appartamenti

    Stile rustico

  con cucina e bagni indipendenti

  Ristorante e banchetti

  Cucina tradizionale

      e molti altri sapori

  PARCO DIDATTICO

   Conoscere animali, orto e natura

  con visite e giochi per i piccoli

  eventi

  Entra nel blog per essere aggiornato

         su tutte le nostre iniziative

  Contatti

  Come raggiungerci e come

    prenotare o chiedere informazioni

...................

Proprio a causa delle loro posizioni isolate, questi edifici, di forma generalmente quadrangolare con uno o più cortili interni, furono fortificati in modo tale da porre una sicura difesa contro le incursioni piratesche che dal mare spesso minacciavano l’entroterra.

Prima del loro graduale abbandono, che inizia alla fine dell’800, nei bagli si svolgeva la vita lavorativa e quotidiana di centinaia di contadini che coltivavano i campi di grano, i vigneti e gli uliveti dei grandi feudi ecclesiali e baronali in cui fu divisa la proprietà terriera in Sicilia dal XII secolo in poi.

................

I bagli sono antiche costruzioni isolate nella campagna siciliana

risalenti all’epoca araba e normanna, anche se la loro diffusione risale prevalentemente al XV secolo.

................

Lo schema tipico del baglio era di carattere introspettivo, vale a dire chiuso all’esterno e con piccole aperture in legno dotate di inferriate tutte rivolte all’interno della corte; le mura perimetrali, senza aperture, facevano da protezione contro intrusi e malintenzionati, permettendo anche una difesa eventuale contro assalti di nemici.

L’aspetto esteriore era, dunque, di luoghi fortificati siti in posizioni dominanti, da dove è facile controllare il territorio, e costruiti sistematicamente in prossimità di sorgenti d’acqua.

....................

baglio aversa

Il baglio Aversa risale all’incirca al 1640 ed è situato alle pendici del monte Inici.

Monte Inici è la vetta più alta di un complesso montuoso denominato “Complesso Monti di Castellammare del Golfo” indicato come SIC (Sito di Interesse Comunitario).

Domina da sud con i suoi 1.064 metri slm l'abitato di Castellammare e da lassù, nelle giornate serene e di buona visibilità, uno splendido scenario si offre agli occhi dei visitatori: l'intero golfo di Castellammare, la costa dello Zingaro e i paesi dell'interno.

...................................

terme

segestane

Particolare interesse riveste l’aspetto geologico del monte, dove l’azione combinata delle acque sulfuree e delle acque piovane ha prodotto un gran numero di grotte.

Tra queste ricordiamo la Grotta dell’Eremita, conosciuta anche come Grotta del Cavallo, i cui ingressi accessibili si aprono attorno ai 530 mt. slm e l’Abisso dei Cocci (567 mt. slm), raggiungibile dopo una discesa a parete di circa 60 metri.

Entrambe queste grotte sono tra le maggiori di tutta l’Isola, costituite da una serie di gallerie orizzontali disposte a più livelli, collegate tra loro da una serie di pozzi e scivoli. In quasi tutte le grotte dell’Inici sono stati ritrovati molti reperti archeologici.

monte

inici

A pochi km dal baglio,  vicino alle famose Terme Segestane , è possibile fare visita alle Terme libere,  situate in località Ponte Bagni.

Si tratta di alcune polle di acqua calda sulfurea con una temperatura che si aggira intorno ai 46-47°, che affiorano direttamente dal Fiume Caldo in piccole anse riparate, dove è più che piacevole fare dei bagni caldi. La presenza di rocce molto permeabili nella zona permette alle acque di origine meteorica di essere assorbite in profondità; qui, la vicinanza del magma riscalda le acque termali che risalgono in superficie in più punti lungo il corso del fiume Caldo. Le Polle del Crimiso (forse dal nome antico del fiume Caldo) rappresentano un'ottima opportunità per effettuare dei bagni termali senza sostenere alcun costo.

L'area è ricoperta da tamerici e canne palustri ed è circondata da pareti verticali di roccia bianca striata di rosa e depositi di travertino. Proprio a due passi da questa suggestiva località si trova lo stabilimento termale privato che offre una vastissima gamma di trattamenti termali e di bellezza (nota bene) utilizzando le stesse acque delle sorgenti delle terme libere. Fanghi ad alto potere terapeutico, bagni ipertermali in piscina e in vasca, stufe naturali, inalazioni, aerosol, irrigazioni nasali, idromassaggi e piscine esterne termali.

 

....................................

castellammare

e

dintorni

tempio

di

segesta

tonnara

di

scopello

A pochi km dal baglio, si estende il centro storico di Castellammare del Golfo, dove sarà possibile visitare il caratteristico porticciolo con il castello arabo-normanno e trovare diversi locali e ristoranti passeggiando per le stradine del centro, ricche di pittoreschi scorci e antiche scalinate. Il golfo di Castellammare, inoltre, offre l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda zone balneari, dalla sabbia alle rocce ai sassi di varie misure, spiagge o piccole cale talvolta accessibili solo a piedi o via mare, circondate da una natura selvaggia.

 

La zona è tra le più interessanti della provincia di Trapani.

Ci troviamo a poca distanza dallo splendido Tempio dorico di Segesta, straordinariamente conservato nei secoli,  dall’incantevole località di Scopello,  famosa per la Tonnara e il suo borgo,  dalla Riserva dello Zingaro,  da Erice,  dalla suggestiva Via del Sale, da Selinunte, Gibellina, Trapani e Palermo.

 

 

Baglio aversa . Turistica maggio  .  Contrada Aversa - Castellammare Del Golfo  - trapani - sicilia